Materiale
Informativo
avatar

Alessandro Marzocchi

4 anni fa

(all'origine pubblicato venerdi 3 agosto 2018 H 10:53:00)
Nuovo incontro domani sabato 4 agosto, dalle 18,30 alle 20, Gualdo, delegazione comunale, affidata a Vivere Punta Ala che gentilmente l'ha resa disponibile: grazie!
Ennesimo incontro pubblico, il 5° per costruire insieme il futuro di Punta Ala: ognuno è benvenuto, nessuno è obbligato.
Gl'incontri del 21 e 28 luglio hanno dato vita ad un gruppo spontaneo che ha prodotto un paio di documenti che saranno presentati il 4 agosto: un elenco di cose da fare, rielaborazione dei risultati del sondaggio fra i soci dell'autunno 17, qui la versione integrale e qui la sintesi.
Questo elenco potrà essere utilizzato anche come guida per compilare il sondaggio in corso - destinato anche a non soci ed anche ad escursionisti di poche ore -, sondaggio che contiene molte domande aperte del tipo: Quali sono i miglioramenti che Punta Ala dovrebbe offrire?. Questo documento verrà presentato come "lista della spesa", per ricordare l'informalità che però non significa superficialità.
Il secondo documento che sarà presentato analizza i punti per costruire, ipotizzare un futuro per Punta Ala: ragionamento sugl'interessi concreti dei vari soggetti, perchè prima o poi (sperabilmente prima ...) noi di Punta Ala decidiamo cosa vogliamo fare e lo facciamo per rilancio e valorizzazione.
Perchè - ennesima ripetizione -

* il Comune deve fare meglio.
* il Comune deve fare di più.
* il Comune deve fare con continuità.

ma non tocca al Comune fare tutto, insistere in richieste verso altri globali, massimaliste, significa perdere tempo utile, perchè portare a Punta Ala ospiti, turisti è interesse e compito di Punta Ala, al Comune si può chiedere collaborazione, non si può chiedere solo al Comune di svolgere questo compito.
Come sempre, il problema non è uno, ne elenco qualche componente:

(1)- il primo compito è attrarre ed ospitare più turisti ed allungare la stagione (cercare turisti e non solo aspettarli).
(2)- il secondo compito è curare e mantenere la materia prima di Punta Ala, cioè: ambiente, mare, spiaggia, natura.
(3)- il terzo compito è offrire infrastrutture adeguate cioè abitazioni accoglienti, servizi armonizzati (il posto letto è necessario ma non basta).
(4)- il quarto compito è curare al meglio la soddisfazione degli ospiti con ogni attenzione per l'ambiente: ad esempio anche gli ospiti non devono buttare immondizia, come accade e come documentano varie foto sui social.

Ognuno di questi compiti implica numerosi sottocompiti: cominciamo ad elencarli, descriverli e ... svolgiamoli, diamo risposte concrete.
Mi rivolgo ad ogni categoria: operatori (cioè: alberghi, bagni, commercianti, professionisti quali agenzie immobiliari ed amministratori di condominio) ma anche proprietari e residenti.
Finora COMUNITA' ha preparato il terreno, ottenendo ottimi risultati con pochi mezzi: i soci meritano un ringraziamento ma ora chi desidera per Punta Ala un futuro migliore deve svegliarsi e collaborare, per una collaborazione aperta COMUNITA' ha offerto varie occasioni e continua ad offrirle.
Chi è convinto di far da solo è responsabile di questa scelta, mi assumo la responsabilità di definirla isolazionista e miope.

Nessuna risposta inviata